Curarsi in Italia

PERCHE' CURARSI IN ITALIA?
In Italia

Nella nostra clinica:

  • Visita accurata con RX 3D e presentazione dei preventivi possibili, che verranno spiegati con precisione e dettagliatamente.
  • Tempo per decidere con tutta calma se e quando effettuare i trattamenti proposti.
  • Il giorno dell’intervento, nel caso di impianti inseriti a carico immediato, il paziente rimane all’interno della nostra clinica per tutta la giornata e nel primo pomeriggio riceve i denti fissi. Nel caso di impianti inseriti con carico differito, il paziente verrà dimesso in mattinata, con o senza provvisorio.
  • Da questo momento iniziano i controlli mirati, settimanali o quindicinali per valutare la guarigione dei tessuti molli e la progressiva osteointegrazione. Dopo 4/6 mesi dall’ inserimento degli impianti e dopo aver valutato le condizioni cliniche di guarigione, potrà essere realizzata e consegnata la protesi definitiva.
  • Il controllo da noi è costante e frequente per tutto il tempo necessario, con il totale rispetto dei tempi biologici di guarigione del paziente.
  • A lavoro terminato i controlli continueranno mensilmente per almeno 6 mesi e, in futuro, varie volte all’anno, a seconda del caso.
  • Viene consegnata tutta la documentazione sul lavoro tra cui il “passaporto implantare”, che certifica il tipo di impianto inserito e i materiali utilizzati.

Prima visita senza impegno

Noi al tuo servizio. Vieni a trovarci nella nuova struttura di Odontoiatrika presso le Officine di Savona per una prima visita dedicata.

I nostri orari sono:

Lunedì al Venerdì : 9.00 / 19.00
Sabato : 9.00 / 19.00

Contatti

Tel. 019 4503960/1

Tel. 348 9211874

Emergenze

Odontoiatrika garantisce reperibilità per emergenze anche fuori orario di apertura.

800 035451

All'estero
  • Spesso i preventivi vengono fatti via mail con una semplice panoramica (ortopantomografia), insufficiente per un’ attenta valutazione del caso. E’ assolutamente necessario, soprattutto nel caso di grossi lavori implantologici, analizzare con precisione lo spessore, l’inclinazione dell’osso e la sede più opportuna per l’inserimento dell’impianto.
  • Viste le scarse tempistiche a disposizione in questi casi, il paziente ha capito con chiarezza che cosa gli è stato proposto? Ha il tempo di decidere con la giusta tranquillità?
  • Consegnate le protesi, vengono effettuati i controlli periodici successivi con la stessa frequenza di quelli italiani?
  • I lavori fatti frettolosamente senza il rispetto delle regole biologiche e non controllati ripetutamente possono provocare, negli anni, risultati negativi per la salute e per il buon esito delle cure intraprese.
  • Frequentemente, i preventivi fatti all’estero sono comprensivi magari del soggiorno, ma non delle spese di viaggio.
  • In Italia conosciamo bene le regole sulla sterilizzazione e sull’uso di materiali rigorosamente certificati… e negli altri paesi?
  • I garanti e i responsabili delle cure e dei manufatti protesici eseguiti fuori dall’Italia restano all’estero… ed è a loro che vi dovrete rivolgere in caso di problemi, per non perdere la garanzia, la quale funziona solo se dimostrate che vi siete sottoposti a controlli periodici, almeno due volte l’anno.
  • Fatevi bene i conti e…forse converrete che recarsi all’estero non è poi così conveniente.

Il consiglio è quello di non barattare, in cambio di eventuale minimo risparmio, la qualità professionale del lavoro, dei materiali impiegati, del rispetto delle regole e normative. Qualsiasi tipo di lavoro va controllato con frequenza.

Il lavoro effettuato da seri professionisti in Italia è fondamentale per un sicuro risultato negli anni…e questa è la migliore garanzia che potete avere.

Risparmio si, ma non a scapito della salute.